Friday, 22 October 2021

Se l’indiscusso re dei pesci del Mediterraneo è il tonno, il pescespada (Xiphias Glaudius) è il principe riconosciuto di questo nostro mare. Nel tratto costiero tra Palmi, Bagnara e Scilla, fino a lambire la punta Faro (a Messina) da millenni, dalla primavera all’estate inoltrata, la stagione di caccia al pescespada è un’”arte” rimasta viva e vitale nel tempo, che tende però a scomparire, quasi completamente sostituita da sistemi di pesca più moderni.

Leggi il contenuto completo dell'articolo