Venerdì, 14 Giugno 2024

Medaglia d'argento per la Calabria al campionato nazionale di pasticceria

Calabria seconda al campionato nazionale di pasticceria degli istituti alberghieri d'Italia. A conquistare la medaglia d'oro sono stati Filippo Fois e Sara Gioia Montisci, due studenti dell'istituto superiore

Azuni di Cagliari. Al secondo posto si sono classificati Ahmed El Haqavi e Antonella Vanesca dell'alberghiero "G. Renda" di Polistena, Reggio Calabria, mentre la medaglia di bronzo è andata a Julian Mella e Alessio Michelini dell'"Ecole Hotellerie de La Vallee d'Aoste" di Chatillon, Aosta. In vista di questo risultato sarà Cagliari a ospitare il prossimo anno il campionato nazionale.

La competizione, organizzata dalla Federazione Internazionale Pasticceria, Gelateria e Cioccolateria (Fipgc) in collaborazione con l'istituto professionale "A. Beltrame" e con il sostegno del ministero dell'Istruzione, si è tenuta a Vittorio Veneto, Treviso. Sessanta gli studenti provenienti da 30 scuole da tutta Italia. I concorrenti si sono sfidati nella creazione di una monoporzione e il relativo packaging, utilizzando come ingrediente base il miele delle Dolomiti dop.

Filippo Fois e Sara Gioia Montisci hanno sbaragliato la concorrenza con un dolce che ha conquistato la giuria, la "Kondura", richiamo alla gondola in omaggio alla tradizione veneziana. Nel dolce, dalle diverse consistenze e dal gusto equilibrato, gli studenti hanno accostato cioccolato e miele di acacia in un croccantino alla nocciola e caramello ricoperto di glassa fondente. È' stata apprezzata anche la scelta del packaging ecologico in sughero, materiale del patrimonio della Sardegna.

"Siamo felici dell'ottimo lavoro che tutti i partecipanti hanno svolto ma soprattutto ci riempie di soddisfazione constatare la grinta che i ragazzi dimostrano nel mettersi in gioco. È stato commovente vedere quanto sacrificio e dedizione abbiano dimostrato sul campo - ha detto Maurizio Santilli, vicepresidente e responsabile internazionale comparto scuole Fipgc - alla formazione diamo un valore inestimabile e proprio per questo continueremo a impegnarci sempre di più per creare un humus favorevole per far nascere delle nuove stelle della pasticceria made in Italy".