Domenica, 14 Luglio 2024

Conferenza Consigli. Aurigemma Presidente e Mancuso vice

La Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome ha proceduto – nella plenaria che si è svolta a Firenze – alla rielezione dei propri organi

direttivi.

Il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Antonello Aurigemma, è il nuovo presidente – coordinatore della Conferenza (subentra al presidente dell’Assemblea del Veneto Roberto Ciambetti).

Il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Filippo Mancuso, è stato eletto vicecoordinatore dell’organismo delle Assemblee legislative italiane (l’altro vice è la presidente del Consiglio regionale dell’Emilia-Romagna Emma Petitti).

“Onorato di poter rappresentare la Calabria in questo importante organismo e lusingato per il delicato compito affidatomi dai colleghi Presidenti dei Consigli. Compito che intendo espletare – ha detto Filippo Mancuso – anzitutto per favorire il confronto e la collaborazione tra le Assemblee regionali.

Convinto come sono che l’organismo nazionale deve, sempre più, assicurare il buon funzionamento delle macchine amministrative dei Consigli, armonizzandone i sistemi istituzionali e le procedure legislative. Un’azione dispiegata con lungimiranza dal presidente Ciambetti cui va anche il mio ringraziamento per il lavoro svolto”.

Il presidente Mancuso ha inoltre auspicato “che la Conferenza possa costituire, avendo i Consigli una conoscenza approfondita delle specificità dei territori, sia nei lavori della Commissione parlamentare per le Questioni regionali che nelle relazioni con le Istituzioni europee, un interlocutore di estrema utilità”.

“Congratulazioni al presidente Filippo Mancuso, eletto vicecoordinatore della Conferenza nazionale dei presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni. Una nomina prestigiosa che rafforza istituzionalmente il ruolo della Calabria e premia il suo ottimo lavoro svolto in seno al nostro Consiglio regionale. A Mancuso auguro buon lavoro, nella certezza che saprà ricoprire con efficacia questo nuovo ruolo all’interno di un organismo importante e autorevole”. Così Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria.