Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Giovedì, 27 Gennaio 2022

“Snow trekking” tra i sentieri innevati dell’Aspromonte

Le racchette da neve o  “ciaspole” devono il loro nome al termine dialettale ladino della Val di Non in Trentino e sono utilizzate per muoversi con facilità sui pendii e sentieri ricoperti di neve praticando lo “snow trekking”, una disciplina Le racchette da neve o  “ciaspole” devono il loro nome al termine dialettale ladino della Val di Non in Trentino e sono utilizzate per muoversi con facilità sui pendii e sentieri ricoperti di neve praticando lo “snow trekking”, una disciplina invernale alternativa ai canonici sport da montagna.
In passato, quando non esistevano i moderni mezzi di locomozione di oggi, venivano usate per spostarsi agevolmente sulla neve fresca, per andare a caccia o muoversi da un paese all’altro. Grazie all’aumento di superficie calpestata si riesce a “galleggiare” sulla neve mantenendo una camminata costante e poco faticosa.
I primi esemplari erano piuttosto rudimentali, costruiti con legno e corde, oggi ne troviamo sul mercato diversi tipi costruiti con materiali compositi o di alluminio.
In tempi recenti il turismo e la scoperta di attività alternative da praticare in montagna, hanno portato alla ribalta questi attrezzi che sono apprezzati da una schiera di fruitori sempre più ampia.
In Aspromonte la Scuola Sci Gambarie organizza delle escursioni di snow trekking, con l’ausilio di guide professioniste ci si può concedere qualche ora di assoluto contatto con la natura incontaminata, camminando per i suggestivi sentieri di Gamabrie.
“Questa attività è da qualche anno in forte ascesa - ci spiega Pietro maestro di sci e guida specializzata per lo snow trekking - sempre più appassionati si avvicinano a questo modo alternativo di vivere la montagna adatto per la pratica a tutte le età. La ciaspolata e’ un ricordo del passato quando le racchette da neve erano l'unico modo per potersi spostare durante i periodi invernali. Quelle racchette sono state rispolverate creando l’atmosfera di tempi andati. Gironzolare per i boschi e le vallate con le ciaspole ai piedi significa sopratutto andare piano, avere il tempo di guardare e godere  di ogni cosa: un'orma di animale selvatico, un uccello, uno scoiattolo, il silenzio inverosimile. Certo, la discesa a bordo di efficienti sci dona piacevoli emozioni, brividi dettati dalla velocità ma, la ciaspolata, tra tutte le cose che si possono fare e' davvero una cosa inconsueta, regala sensazioni uniche se paragonata ai ritmi frenetici della vita moderna, alla velocità con cui siamo abituati a consumare le cose !!!”
Lo snow trekking in Aspromonte è una realtà ormai consolidata, che grazie agli amanti della montagna ed agli imprenditori di Gamabrie, sta riscuotendo un ottimo successo: sono molte le prenotazioni dei pacchetti vacanze confezionati ad hoc dagli albergatori in collaborazione con la scuola sci, per vivere questa esperienza unica contemplando i paesaggi, la flora e la fauna che ci regala la nostra montagna nel periodo che va da novembre a maggio.
I numerosi sentieri che sono percorribili con le ciaspole ai piedi donano panorami mozzafiato, come Monte Scirocco, o Montalto, dalla cui cima si può godere del panorama sia del Mar Ionio, che del Mar Tirreno con lo Stretto di Messina dominato dall’Etna e le Isole Eolie, ci si può avventurare  dentro al Parco Nazionale dell’Aspromonte dove spesso si avvistano animali selvatici, il tutto con l’apporto di guide specializzate che accompagnano i turisti in piena sicurezza.
“La ciaspolata è anche un modo di passare del tempo insieme e socializzare, - continua Pietro - vengono organizzati gruppi che vanno dalle dieci persone in su, e ultimamente ha riscosso grande successo anche la passeggiata notturna, che sotto le stelle, rende l’escursione ancor più speciale, anche perché viene seguita da una degustazione di vin brulé e da una cena tipica a base di piatti di montagna”.
Praticare o snow trekking è semplice, rilassante e divertente: basta parcheggiare la macchina, attrezzarsi di ciaspole, zainetto e amici e via... salire in tutta tranquillità tra i suggestivi sentieri del parco, per poi proseguire tra pascoli e boschi, camminando leggeri e sicuri tra scenari meravigliosi, lasciando delicate tracce sull'immacolato manto di neve.