Tuesday, 30 November 2021

Dattolo (Udc): “Dai piani archeologici nuova occupazione”

“E’ un cambio di passo, una svolta che si tocca con mano. Soprattutto è la dimostrazione che c’è un’attenzione con i fatti verso alcuni dei filoni d’oro che la nostra terra incontrovertibilmente vanta e che finora, purtroppo, sono stati poco “E’ un cambio di passo, una svolta che si tocca con mano. Soprattutto è la dimostrazione che c’è un’attenzione con i fatti verso alcuni dei filoni d’oro che la nostra terra incontrovertibilmente vanta e che finora, purtroppo, sono stati poco valorizzati. Mi riferisco alla cultura, all’archeologia, ai castelli, agli edifici di grande pregio e all’archeologia industriale che finalmente potranno essere valorizzati per produrre sviluppo e lavoro vero”.
E’ quanto afferma il presidente del Gruppo dell’Udc in Consiglio regionale Alfonso Dattolo, che ha “molto apprezzato la decisione della Giunta regionale presieduta da Giuseppe Scopelliti e che, su proposta dell’assessore alla Cultura Mario Caligiuri, ha approvato i piani delle aree archeologiche, i castelli, gli edifici di pregio, l’archeologia industriale, che mobiliteranno sui beni culturali risorse imponenti per 45 milioni di euro e, quindi, attiveranno intelligenze, competenze e ‘saperi’ organizzati e diffusi sul territorio. Sono questi gli interventi – conclude l’esponente dell’Udc – di cui l'intera Calabria ha bisogno, per dare una sterzata all’economia e occasioni concrete ai nostri diplomati e laureati. Infatti, gli investimenti proposti dall'assessore Caligiuri possono produrre occupazione per circa mille persone".