Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Sabato, 22 Gennaio 2022

Trenitalia e piano assunzioni. Sculco: "La Calabria esige rispetto"

“E’ intollerabile l’esclusione della Calabria da parte di Trenitalia dal piano assunzioni nazionale”. Lo afferma la capogruppo di Calabria in Rete Flora Sculco, che aggiunge:

Flora Sculco Flora Sculco


“Faccio mia la protesta della Filt Cgil e domani in Conferenza dei Capigruppo chiederò che si formalizzi, da parte di tutte le forze politiche e successivamente dal Consiglio regionale, una richiesta di immediata riconsiderazione del piano assunzioni. La Calabria - aggiunge Flora Sculco - esige rispetto ed equa considerazione. Anzi, vista l’arretratezza delle infrastrutture ferroviarie, che penalizzano il sistema-regione e la qualità della vita dei cittadini, nonché l’assenza ormai decennale di investimenti specifici nel nostro territorio, occorrerebbe, quando si considerano interventi di questa portata, avere semmai un occhio di riguardo per aree che, come la nostra, sono storicamente svantaggiate”. Conclude la consigliera regionale: “Il vero scandalo di questo Paese, che si è costretti ancora una volta a constatare, è l’eccesso di proclami circa il rilancio del Mezzogiorno e la contestuale sua penalizzazione, ogni qual volta si tratta di assumere decisioni concrete”.