Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Mercoledì, 19 Gennaio 2022

Il Quadro territoriale regionale paesaggistico all’esame della IV Commissione

A conclusione di un accurato confronto che ha visto in quarta Commissione “Assetto e utilizzazione del territorio - Protezione dell’ambiente”, il contributo dei commissari sia di centrodestra che di centrosinistra, il presidente Alfonso Dattolo ha deciso di fissare per giorno A conclusione di un accurato confronto che ha visto in quarta Commissione “Assetto e utilizzazione del territorio - Protezione dell’ambiente”, il contributo dei commissari sia di centrodestra che di centrosinistra, il presidente Alfonso Dattolo ha deciso di fissare per giorno 29 ottobre, alle ore 12.00, un nuovo termine per la presentazione degli emendamenti alla proposta normativa della Giunta che introduce “Norme per i servizi di trasporto pubblico locale”, impegnandosi al contempo a convocare tempestivamente una nuova seduta subito dopo la definizione della norma finanziaria relativa al provvedimento in esame.
Stesso termine per la presentazione degli emendamenti è stato fissato per la proposta normativa (di iniziativa dei consiglieri Dattolo, Morrone, Franchino, Orsomarso, Giordano, Gruccione), sull’istituzione e la tenuta del Catasto delle strade e delle loro pertinenze nelle Province e nei Comuni della Regione Calabria.
L’assessore regionale ai Trasporti, all’Intermodalità e all’Internazionalizzazione, Luigi Fedele - presente ai lavori odierni - ha reso noto che “sulla base di una legge nazionale, la Regione Calabria acquisirà le quote della società ‘Ferrovie della Calabria’, entro il 31 dicembre prossimo, divenendone dunque proprietaria. Entro il 5 novembre inoltre dovrà perfezionarsi un preaccordo in tal senso, pena la perdita dei 20 milioni di euro concessi dal Governo nazionale. Stiamo lavorando non senza qualche difficoltà - ha aggiunto - per quantificare l’esatta entità del debito della società che al momento si attesterebbe a circa 120 milioni di euro e realizzare prima dell’acquisizione, il pareggio di Bilancio, attraverso l’utilizzo dei 20 milioni di euro stanziati dal Governo, il recupero dei beni immobili della società e l’impiego dei Fondi Fas già nella disponibilità della Regione, attraverso una rimodulazione.  L’obiettivo - ha concluso - è il rilancio della società mediante una nuova struttura organizzativa e la garanzia di efficienza dei servizi a favore dell’utenza”.
In apertura dei lavori, il presidente Dattolo ha dato il benvenuto al consigliere Chizzoniti ringraziandolo “per il contributo, sicuramente prezioso, che saprà dare al lavoro della quarta Commissione”.
Successivamente, il dirigente generale del Dipartimento Urbanistica e Governo del territorio, architetto Saverio Putortì ha relazionato sul “Quadro territoriale regionale paesaggistico (QTRP), articoli 17 e 25 Legge regionale 14 aprile 2002,  n. 19 (Approvazione) Delibera n. 337 del 22 agosto 2012”.
“Si tratta - ha spiegato - dello strumento principe per il governo del territorio da cui discendono a cascata i piani territoriali provinciali, i piani strutturali comunali e così via. Suddiviso per tomi, il documento contiene prescrizioni di carattere tecnico, indicazioni politiche di governo del territorio e strategie”.
“L’approccio culturale in esso contenuto è innovativo e punta a superare una visione frammentaria e disgiunta dell’urbanistica e del territorio. Tra i diversi obiettivi: recuperare l’identità dei luoghi, riequilibrare il rapporto tra città e campagna e valorizzare la campagna di prossimità e gli orti urbani. Lo strumento muove dallo studio e dalla conoscenza del territorio che ha portato alla individuazione di 16 ambiti territoriali e 39 unità di paesaggio omogenee per profili paesaggistici, culturali e antropologici. Nel QTRP vengono anche delineate le strategie tra cui: sostenibilità, recupero, tutela e valorizzazione dei centri storici, ‘risparmio del suolo’ con un argine all’espansione residenziale e produttiva - sulla scia di quanto stabilito dalla normativa nazionale”.
“Ma poiché l’industria delle costruzioni è la seconda voce economica in Calabria - ha affermato Putortì - occorre valorizzarla puntando sulla rigenerazione urbana (anche attraverso sistemi di premialità) per migliorare la qualità urbanistica e architettonica della regione e riqualificare il tessuto sociale, perché senza equità negli standard urbanistici (qualità architettonica, mobilità, aree verdi e poli attrattivi), non vi può essere equità sociale. Il confronto costante con il territorio e con i cittadini è servito a mettere in risalto la ricchezza valoriale dei nostri siti. Infine, il QTRP contiene tutte le norme in materia: prescrizioni, indirizzi e raccomandazioni”.
A margine dei lavori, il presidente Dattolo ha dichiarato: “In linea con lo spirito che ha animato in questi anni il lavoro e l’impegno della quarta Commissione, abbiamo deciso di spostare di qualche giorno l’esame e l’approvazione del testo di legge sul trasporto pubblico locale per favorire la massima convergenza, così come è emerso dai contributi dei consiglieri di centrosinistra nel corso dei lavori odierni della Commissione. Ringrazio l’assessore Fedele per aver colto questa volontà e sono sicuro che anche questa legge come tante altre potrà essere licenziata a pieni voti”.
Hanno preso parte alla seduta i consiglieri Mario Magno (Pdl), Emilio De Masi (Idv), Fausto Orsomarso (Pdl), Ennio Morrone (Pdl),  Aurelio Chizzoniti (Insieme per la Calabria - Scopelliti Presidente), Antonio Scalzo (Pd), Carlo Guccione (Pd) e Demetrio Battaglia in sostituzione di Mario Franchino (Pd).