Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Lunedì, 17 Gennaio 2022

Quarta Commissione: ok a legge su decoro centri urbani

La IV Commissione consiliare “Assetto ed utilizzazione del territorio, Protezione dell’ambiente” presieduta da Gianluca Gallo ha concluso, nel primo pomeriggio di oggi, i propri  lavori esprimendo a maggioranza (astensione del consigliere del Pd Franchino) parere favorevole su due proposte di La IV Commissione consiliare “Assetto ed utilizzazione del territorio, Protezione dell’ambiente” presieduta da Gianluca Gallo ha concluso, nel primo pomeriggio di oggi, i propri  lavori esprimendo a maggioranza (astensione del consigliere del Pd Franchino) parere favorevole su due proposte di legge: quella di iniziativa dei consiglieri Dattolo, Magno e Caputo che introduce misure per il miglioramento, la tutela, la salvaguardia dei centri urbani calabresi e quella di iniziativa del presidente del Consiglio Francesco Talarico di modifica tecnica alle leggi regionali n.10/2003 e n.69/2012.
Al centro dei lavori dell’organismo consiliare, la proposta di provvedimento amministrativo di iniziativa della Giunta regionale “Quadro Territoriale Regionale  Paesaggistica”.
L’argomento - alla presenza del direttore generale del Dipartimento Urbanistica Saverio Putortì che ha illustrato lo spirito e l’impegno profusi nell’ottica della programmazione e pianificazione regionale– ha dato vita ad un confronto intenso e costruttivo tra i commissari segnato dalla consapevolezza di offrire risposte urgenti alla comunità calabrese, arrivando ad una posizione condivisa su uno degli atti più importanti per la crescita del territorio calabrese. Così, dopo il contributo offerto dai rappresentanti degli ordini professionali, ingegneri, architetti, geologi e geometri di tutta la Calabria, delle Province e dell’Ance, che hanno riconosciuto la qualità del lavoro svolto dal Dipartimento, la Commissione è pervenuta ad una scelta condivisa: rinviare al prossimo 21 marzo l’esame e l’approvazione della proposta, lasso di tempo necessario per un ulteriore approfondimento e per il recepimento delle osservazioni scaturite a seguito delle odierne audizioni.
“La seduta odierna ha visto protagonista il territorio attraverso i rappresentanti che si sono succeduti durante le audizioni portando la voce diretta delle comunità calabresi su un argomento delicato e complesso quale è lo strumento di pianificazione all’esame della Commissione – afferma il presidente dell’organismo Gianluca Gallo –. Dal confronto, è emersa una sostanziale convergenza sia per quanto attiene al metodo che alla scelte che sono contenute nella proposta che, proprio per la sua alta valenza sociale, è migliorabile in corso d’opera. Con la prossima seduta fissata il 21 marzo per venire incontro ad una legittima esigenza di alcuni colleghi, speriamo di inaugurare una ‘nuova primavera’ di pianificazione per il territorio regionale”.
Il presidente Gallo conclude esprimendo la propria soddisfazione per l’approvazione in Commissione della legge sul decoro urbano “quale strumento utile alla riqualificazione ed abbellimento dei nostri centri urbani, da valorizzare nella loro unicità e tipicità”.